top of page
logo.png
  • Immagine del redattoreUna Citazione Al Giorno

Le frasi più belle di Italo Svevo

In questa pagina sono raccolte le frasi più belle di Italo Svevo, con particolare attenzione all'opera più importante: "La coscienza di Zeno".



A una data età nessuno di noi è quello a cui madre natura lo destinava; ci si ritrova con un carattere curvo come la pianta che avrebbe voluto seguire la direzione che segnalava la radice, ma che deviò per farsi strada attraverso pietre che le chiudevano il passaggio.

Dal libro "Un Individualista"



Le donne sono fatte così. Ogni giorno che sorge porta loro una nuova interpretazione del passato. Dev'essere una vita poco monotona la loro.

Dal libro "La coscienza di Zeno"



Un bacio dato non è mai perduto.

Italo Svevo



È proprio la religione vera quella che non occorre professare ad alta voce per averne il conforto di cui qualche volta — raramente — non si può fare a meno.

Dal libro "La coscienza di Zeno"



Ad ogni mutamento di posto io provo una grande enorme tristezza. Non maggiore quando lascio un luogo cui si connettono dei ricordi o dei dolori e piaceri. È il mutamento stesso che m'agita come il liquido in un vaso scosso s'intorbida.

Dal libro "Saggi e pagine sparse"



Io quando guardo una montagna aspetto sempre che si converta in vulcano.

Dal libro "Il vegliardo"



L'uomo diventa sempre più furbo e più debole, la sua furbizia cresce in proporzione alla sua debolezza.

Dal libro "La coscienza di Zeno"



Il mentitore dovrebbe tener presente che per essere creduto non bisogna dire che le menzogne necessarie.

Dal libro "La coscienza di Zeno"

IN EVIDENZA

FRASI DEL GIORNO

bottom of page